venerdì 14 novembre 2014

Zainetto chiama Ariel

E' dall'inizio della scuola che mia figlia mi aveva chiesto uno zainetto.
Li aveva anche visti in giro, ma non erano mai come voleva lei.
" No, con i gufetti no".
A fiori no, con le righe no, colorato no.
"Nero! Lo voglio nero."
NERO.
Tanti bei colori e tante belle stoffe dico io....lo vuole nero.
Ok nero..ci faccio qualche applicazione.
Cuoricini, fiorellini, stelline??...NO!
Un uccellino???? Dai un uccellino?
"No mamma no, massimo massimo due rose ma sempre nere".
Cosi' ho perso l'attimo creativo e ci ho impiegato due mesi per farlo.
Sulla " via di Damasco" l'ho convinta poi ad inserire uno sbieco scozzese per il bordino delle tasche.
Ovviamente non e' come quelli comprati.
La mia macchinina non cuce la pelle,
gia' per fare gli spallacci ho rotto tre aghi. Pero' ho reperito tutti gli accessori per farlo funzionare alla grande: moschettone, bottoni calamitati, fibie.
Chissa' se lo indossera'!
Conoscendola ho qualche dubbio!
Posta un commento